Deformazione massiccia a freddo

Esperienze con la deformazione massiccia a freddo (estrusione di parti di massa su estrusione a due pressioni ed estrusione progressiva).

Nella deformazione massiccia a freddo su estrusione a due pressioni ed estrusione progressiva e l’impiego di fili metallici adatti alla ricalcatura a freddo è sempre necessario utilizzare oli per estrusione in grado di ridurre lo sporco prodotto nell’ambiente e sul filo dai saponi metallici asciutti e lo sporco causato dalla successiva saponificazione degli oli utilizzati per l’estrusione.

Negli ultimi anni i produttori di filo metallico ed anche i produttori di oli per estrusione hanno voluto sapere molto dettagliatamente dai loro clienti quale fosse la condizione della superficie dei fili utilizzati per la deformazione massiccia a freddo onde ottenere superfici migliori con nuovi lubrificanti ed avere risultati ottimali nella deformazione massiccia a freddo.

Si utilizzano tra l’altro fili per la ricalcatura a freddo – sabbiato e leggermente passivato con Rotex® KS V 1767-1 come protezione anticorrosione. Questo prodotto passivante KS V 1767-1 si aggrappa alla superficie sabbiata e si presta eccellentemente anche per le successive operazioni d’estrusione.

I fili provvisti di strati spessi di fosfato e saponificazioni oggi vengono rimossi parzialmente dal filo mediante spogliatore prima del processo effettivo di deformazione massiccia a freddo onde ridurre la successiva saponificazione degli oli per estrusione ad alta resa.

La miglior soluzione sarebbe la fosfatazione e la saponificazione di uno strato sottile. I fili andrebbero successivamente trattati su misura con olio per estrusione, che in base alle esigenze deve essere un prodotto specifico ad alta resa, prima di passare nella deformatrice.

La superficie del filo così ottenuta è quindi in grado di mantenere per un periodo più lungo, con un olio per estrusione ad alta resa adatto, una saponificazione eccellente e una buona resa degli utensili.

I compromessi ancora oggi praticati in molte fabbriche di viti sono:

applicare uno strato spesso in fosfato di zinco con la neutralizzazione di uno strato spesso saponificato per utilizzare quindi i normali oli per estrusione che naturalmente sono più convenienti. In questo modo però il maggior consumo risulta notevole a causa della rapida sostituzione degli oli dalle macchine determinando un enorme costo per lo smaltimento: una spesa che va evitata.

Anche le prestazioni degli utensili risultano compromesse dall’arricchimento dell’abrasione, del sapone ecc. come è noto nella pratica ma che non deve verificarsi.

Le fosfatazioni di strati sottili con leggero strato neutralizzante di sapone danno risultati migliori con gli oli da estrusione ad alta resa. In ogni caso si possono trovare anche altre soluzioni.

Se  per portarli a misura nella deformatrice massiccia a freddo sui fili sono già aderiti i rispettivi oli per estrusione o deformazione, cioè sono stati portati a misura con questi oli, si ottiene un buon aggrappaggio degli oli per estrusione anche in lavorazioni ad alte prestazioni. In questo caso la  saponificazione successiva sarà molto ridotta.

In questo caso si devono ottenere risultati molto elevati di resa cioè che abbiano un grado migliore d’economicità. I tempi di sostituzione degli oli per estrusione ad alta resa sono nella  pratica di un anno ed oltre.

Gli oli da estrusione per questo tipo d’impiego sono ad alta lega e in parte sono oli da estrusione in parte demulsificanti che vanno impiegati nei processi industriali in base alle necessità.

La gamma V di Putrol® NV  della MKU-Chemie  è una serie di oli da estrusione e deformazione che possono essere utilizzati nella trafilatura dei fili. Questi oli possiedono un’adeguata proprietà anticorrosione che in caso di stoccaggio intermedio impedisce eventuali danni da corrosione.

Gli oli per estrusione sono:

  • serie Putrol® NW V 1679
  • serie Putrol® NW V 1442

Oli per estrusione ad alta resa sono:

  • serie Dionol® ST V 1260
  • serie Dionol® ST V 1724
  • serie Dionol® ST V 1885
  • serie Dionol® ST V 1605

Oli lubrificanti multiuso per estrusione sono:

  • serie Dionol® ST V 1955 (viscosità 68)
  • serie Dionol® ST V 1112 (viscosità 100)
  • serie Dionol® ST V 1162 (viscosità 150)
  • serie Dionol® ST V 1620 (viscosità 220)

e hanno diverse proprietà adatte alla lubrificazione tecnica delle macchine e alla base di produzione.

La gamma dei pezzi da sottoporre alla deformazione ha una grande importanza per l’uso degli oli per estrusione poiché occorre anche tener conto della deformazione dell’olio per estrusione tra l’altro a temperature diverse e che si deve e desidera ottenere una superficie sottile d’olio.

È assolutamente necessario ottenere uno strato sottile d’olio per evitare la cokificazione successiva  sulle parti calde per quanto possibile.

Le superfici da tranciare sono sprovviste di elemento lubrificante. In questo punto l’olio per estrusione svolge tutta la lubrificazione dell’utensile.

Naturalmente esistono anche trattamenti successivi in cui i pezzi provenienti da stazioni di deformazione ricadono in detergenti acquosi con protezione anticorrosione in cui l’olio da estrusione demulsifica, quindi può essere nuovamente tolto da questa soluzione di lavaggio.

In questo settore la MKU dispone di combinazioni utilizzabili per tutta la gamma, dalla trafilatura del filo da vergella al filo trafilato alla fine del processo d’estrusione e alla pulizia.

Le macchine per la lavorazione successiva ad es. per la rullatura, la formatura e il taglio delle filettature vengono anch’esse ricoperte con i rispettivi oli:

  • olio per taglio di filettature Dionol®
  • olio per formatura di filettature Dionol®
  • olio per rullatura Dionol®

Per concludere è necessario assicurarsi di utilizzare il detergente adatto perché in molti casi è necessario consegnare un pezzo finito pulito con uno specifico grado di protezione anticorrosione.

MKU Chemie Gruppe